Organizzazione

La Procura di Livorno ha in organico 10 magistrati di professione (9 sostituti procuratori e il procuratore capo), 10 viceprocuratori onorari e 38 unità di personale amministrativo.
Con riguardo all'attività di indagine – svolta soltanto dai magistrati di professione - la Procura è organizzata in gruppi di lavoro perché, per le materie che richiedono particolari approfondimenti, lo scambio di valutazioni e di esperienze che sono proprie del lavoro di gruppo permette un'azione più efficace. I gruppi di lavoro sono 6 e riguardano:

  1. i delitti politici e reati dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione (per esempio, l'abuso d'ufficio),
  2. i reati contro l'economia e contro il patrimonio mediante frode (per esempio, la truffa grave ai danni dello Stato),
  3. i reati contro l'ambiente,
  4. i reati sessuali, gli infortuni sul lavoro e i reati per colpa professionale,
  5. i reati contro la salute (Esempio, infortuni sul lavoro e colpa professionale)
  6. i reati di criminalità organizzata (per esempio, le associazioni per delinquere).

Alle udienze – che ogni mese variano da 80 a 100 - partecipano sia i magistrati di professione sia quelli onorari, questi ultimi limitatamente alle udienze davanti al Giudice monocratico e al Giudice di pace; con esclusione quindi delle udienze davanti al collegio del Tribunale, davanti al GIP, davanti al Giudice di sorveglianza e davanti al Giudice civile, a cui presenziano solo i sostituti.

Per le attività di indagine i procedimenti vengono assegnati tra i vari sostituti con un criterio automatico e vi è sempre un magistrato che tratta gli atti urgenti.